Archive for febbraio 2013
Ti potrebbe interessare anche:
WEB-10381 Email Template: Sharing
 
trivago Newsletter | Offerte Carnevale 2015
Venezia Ve, 13.02 - Ma, 17.02
Cerca
Carnevale o S.Valentino? In due è amore, in tre è una festa!
Roma
3* da
Roma 29€
Vedi Offerte »
Firenze
3* da
Firenze 42€
Vedi Offerte »
Altre Offerte
Milano ** da 75€
»
Londra *** da 75€
»
Bologna *** da 29€
»
Parigi ** da 49€
»
Viareggio ** da 66€
»
Amsterdam ** da 64€
»
Napoli *** da 34€
»
Sharm el-Sheikh *** da 21€
»
Torino *** da 41€
»
Praga *** da 17€
»
www.trivago.it consente ai viaggiatori di trovare l'hotel ideale al miglior prezzo tra oltre 720.000 alberghi e più di 200 siti di prenotazione online. I prezzi relativi a questa newsletter sono meramente indicativi e soggetti alla disponibilità dei nostri partner.

© 2004 - 2015 Tutti i diritti riservati

Una esibizione eccezionale in questo video di uno dei migliori chitarristi del mondo .

PAT METHENY  - THAT'S THE WAY I ALWAYS HEARD IT SHOULD BE




Patrick Bruce Metheny (Lee's Summit12 agosto 1954) è un chitarrista degli Stati Uniti D'America ed  il fondatore nonché leader del Pat Metheny Group.
Molto presto diventa istruttore all'Università di Miami ed alla Boston's Berklee College of Music, grazie al famoso vibrafonista Gary Burton. Dal primo album del 1975 (Bright Size Life con Jaco Pastorius), ad oggi Pat Metheny ha avuto un aumento di popolarità e di consensi sia da parte della critica, ma soprattutto da parte del pubblico, anche quando ha maturato nuove esperienze spingendosi fino al free jazz con Ornette Coleman.


 La sua formazione musicale si sviluppa su più correnti equivalenti: il Pat Metheny Group, lavori solisti, duetti ed altre partecipazioni. Oltre a questa meravigliosa interpretazione di THAT'S THE WAY I ALWAYS HEARD IT SHOULD BE, consiglio di visionare
anche una altra performance dal titolo "nuovo cinema paradiso" capolavoro del maestro Ennio Morricone suonato da uno dei più grandi chitarristi dei nostri tempi PAT METHENY.



"Per me, ci sono sempre molte cose interessanti su questo pezzo", spiega Metheny 
Primo grande successo di Carly Simon (che è il modo come ho sempre sentito dovrebbe essere) ", non ultimo dei quali è il modo in cui si muove dalla tonalità minore radice alla chiave principale solo un mezzo passo sopra di esso così facilmente in un modo che è quasi invisibile. Ma anche, ho sempre pensato che fosse una grande melodia, con quel grande salto alla fine della prima frase. 

Dopo quasi 40 registrazioni a suo nome, questo è il primo album di Pat Metheny. Questa è una visione personale dei dieci brani classici, alcuni molto conosciuti, altri meno, filtrata attraverso l'ideologia armonica e melodica di un maestro moderno con un approccio più individuale.
PAT METHENY - THAT'S THE WAY I ALWAYS HEARD IT SHOULD BE

A SIVIGLIA SI SVOLGE LA FERIA DE ABRIL (FIERA D'APRILE) DI SIVIGLIA UN GRANDE EVENTO CHE SI SVOLGE TUTTI GLI ANNI CON L’ACCENZIONE DI MILIONI DI LAMPIONI E LAMPADE CHIAMATO “EL ALUMBRAO”. LA FERIA DE ABRIL HA LUOGO IN UN TERRENO MOLTO GRANDE (CIRCA 1.500 PER 700 METRI), APPENA FUORI DAL CENTRO DELLA CITTÁ A SUD DEL QUARTIERE DE LOS REMEDIOS, DI FRONTE AL PARCO MARIA LUISA. QUI LA GENTE E LE IMPRESE COSTRUISCONO PIÚ DI MILLE “CASE” PROVVISORIE, CHIAMATE CASETTE. IL RISULTATO DELLA FERIA DE ABRIL É UNA CITTÁ MOMENTANEA CHE DURA SOLO UNA SETTIMANA. DI SOLITO È IL LUNEDI IL PRIMO GIORNO DELL'INIZIO DELLA FERIA DE ABRIL COINCIDE DI SOLITO, DUE SETTIMANE DOPO CON LA FINE DELLA SEMANA SANTA E FINISCE LA DOMENICA SUCCESSIVA CON LA CHIUSURA DELLA FIERA CON I GRANDI FUOCHI D'ARTIFICIO LA SERA DELLA DOMENICA A MEZZANOTTE.Continua a leggere qui





A SIVIGLIA SI SVOLGE LA FERIA DE ABRIL (FIERA D'APRILE) DI SIVIGLIA UN GRANDE EVENTO CHE SI SVOLGE TUTTI GLI ANNI  CON L’ACCENZIONE DI MILIONI DI LAMPIONI E LAMPADE CHIAMATO “EL ALUMBRAO”. LA FERIA DE ABRIL HA LUOGO IN UN TERRENO MOLTO GRANDE (CIRCA 1.500 PER 700 METRI), APPENA FUORI DAL CENTRO DELLA CITTÁ A SUD DEL QUARTIERE DE LOS REMEDIOS, DI FRONTE AL PARCO MARIA LUISA. QUI LA GENTE E LE IMPRESE COSTRUISCONO PIÚ DI MILLE “CASE” PROVVISORIE, CHIAMATE CASETTE. IL RISULTATO DELLA FERIA DE ABRIL É UNA CITTÁ MOMENTANEA CHE DURA SOLO UNA SETTIMANA. DI SOLITO È IL LUNEDI IL PRIMO GIORNO DELL'INIZIO DELLA FERIA DE ABRIL   COINCIDE DI SOLITO, DUE SETTIMANE DOPO  CON LA FINE DELLA SEMANA SANTA E FINISCE LA DOMENICA SUCCESSIVA CON LA CHIUSURA DELLA FIERA CON I GRANDI FUOCHI D'ARTIFICIO LA SERA DELLA DOMENICA A MEZZANOTTE.A SIVIGLIA SI SVOLGE LA FERIA DE ABRIL (FIERA D'APRILE) DI SIVIGLIA UN GRANDE EVENTO CHE SI SVOLGE TUTTI GLI ANNI  CON L’ACCENZIONE DI MILIONI DI LAMPIONI E LAMPADE CHIAMATO “EL ALUMBRAO”. LA FERIA DE ABRIL HA LUOGO IN UN TERRENO MOLTO GRANDE (CIRCA 1.500 PER 700 METRI), APPENA FUORI DAL CENTRO DELLA CITTÁ A SUD DEL QUARTIERE DE LOS REMEDIOS, DI FRONTE AL PARCO MARIA LUISA. QUI LA GENTE E LE IMPRESE COSTRUISCONO PIÚ DI MILLE “CASE” PROVVISORIE, CHIAMATE CASETTE. IL RISULTATO DELLA FERIA DE ABRIL É UNA CITTÁ MOMENTANEA CHE DURA SOLO UNA SETTIMANA. DI SOLITO È IL LUNEDI IL PRIMO GIORNO DELL'INIZIO DELLA FERIA DE ABRIL   COINCIDE DI SOLITO, DUE SETTIMANE DOPO  CON LA FINE DELLA SEMANA SANTA E FINISCE LA DOMENICA SUCCESSIVA CON LA CHIUSURA DELLA FIERA CON I GRANDI FUOCHI D'ARTIFICIO LA SERA DELLA DOMENICA A MEZZANOTTE.

Gli esseri umani stanno rapidamente diventando una specie indoor. In parte, questo è un sottoprodotto dell'urbanizzazione, come la maggior parte delle persone che vivono nelle grandi città. La nostra crescente dipendenza dalla tecnologia, in base ad un recente studio ha calcolato che i ragazzi di età compresa tra 8 e 18 anni, attualmente spendono più di quattro ore al giorno, interagendo con la tecnologia. Di conseguenza, non c'è più tempo per la natura.

Quenstown.jpg

Dal 2006 al 2010, la percentuale di bambini che praticano regolarmente attività ricreative all'aperto è sceso di circa 15 punti percentuali. Questo cambiamento sta avvenendo anche se gli scienziati delineano i benefici mentali di trascorrere il tempo in ambienti naturali. Secondo le ultime ricerche, la natura selvaggia ed i paesaggi hanno un effetto rigenerante, calmante per i nostri nervi e il nostro cervello.


Terminillo.jpg

Dopo una breve esposizione verso l'esterno, le persone sono più creative, più felici ed in grado di concentrarsi di più. Per raccogliere i dati, i ricercatori hanno collaborato con una fondazione senza scopo di lucro, che porta gli uomini a spedizioni estese nella natura. I risultati sono stati sorprendenti: gli escursionisti in mezzo alla natura, hanno mostrato un aumento di quasi il 50% in termini di prestazioni al test della creatività, e l'effetto ha tenuto conto di tutte le età. Infatti, quando si vive per un po di tempo circondati da quell'ambiente dolcemente affascinante, si iniziano a vedere gli effetti positivi per la nostra mente. Questo ultimo studio si basa su un crescente numero di prove che dimostrano i benefici cognitivi della natura sull'uomo. Anche se molti di noi trovano i luoghi all'aria aperta alienanti e scomodi, il cervello reagisce alle impostazioni naturali, in sostanza,come se facesse un sospiro di sollievo. Nel 2009, un team di psicologi presso l'Università del Michigan ha dotato gli studenti di ricevitori GPS. Alcuni degli studenti hanno fatto una passeggiata in un giardino botanico, mentre altri camminavano per le strade trafficate del centro di una cittadina americana. I soggetti sono stati poi sottoposti a una serie di test psicologici. Le persone che hanno camminato in un ambiente naturale erano in uno stato d'animo migliore e hanno accumulato punteggi significativamente più alti nei test di attenzione e memoria a breve termine. Infatti, anche solo guardando una fotografia sulla natura si sono riscontrati miglioramenti rispetto alla visione di foto con immagini di città. Questo aiuta anche a spiegare l'effetto benefico che la natura può avere sui bambini con disturbo da deficit di attenzione.


Terminillo.jpg
                  
Diversi studi dimostrano che, quando si è circondati da alberi e animali, questi bambini hanno meno probabilità di avere problemi comportamentali e sono maggiormente in grado di concentrarsi su un compito particolare.Gli scienziati hanno scoperto che anche una patch relativamente irrisoria di natura può conferire benefici cognitivi. Alla fine del 1990, Frances Kuo, direttore del Paesaggio e Laboratorio di Sanità Umana presso la University of Illinois, ha iniziato ad intervistare i residenti di sesso femminile nel caso, Robert Taylor, un progetto residenziale di massa nel South Side di Chicago.Dr. Kuo ed i suoi colleghi hanno confrontato le donne che sono state assegnate in modo casuale in vari appartamenti. Alcune di loro avevano la veduta dagli appartamenti nel cemento, l'asfalto dei parcheggi e campi da basket. Altri avevano la veduta su cortili erbosi pieni di alberi e aiuole.

Terminillo.jpg

Il Dr. Kuo ha poi misurato i due gruppi in una varietà di compiti, da test di base di attenzione ai sondaggi che hanno visto come le donne sono state a far fronte alle sfide importanti della vita. Ha trovato che vivere in un appartamento con vista sul verde ha portato a miglioramenti significativi in ​​ogni categoria. Ciò che questa ricerca suggerisce, tuttavia, è che abbiamo bisogno di trovare il tempo per stare in mezzo alla natura, per esplorare quelle parti del mondo che sono state create per noi. E 'quando si è in mezzo alla natura che la mente è finalmente a casa.

Ti potrebbe interessare anche:

Le Dolomiti 

        

             



Importantissima  mostra al Vittoriano, dal 15 Febbraio 2013 le iniziative con cui Roma Capitale ricorda Alberto Sordi a dieci anni dalla sua  sua scomparsa, avvenuta il 25 febbraio 2003. Per i cittadini romani e turisti di passaggio nella capitale italiana, una serie di appuntamenti ed eventi, promossi da Roma Capitale e dalla Fondazione Alberto Sordi, con il supporto organizzativo di Zètema Progetto Cultura, ripercorreranno la vita del grande attore romano.

 La mostra  “Alberto Sordi e la sua Roma” fino al 31 marzo al Complesso del Vittoriano  è un "viaggio" espositivo tra i vari premi che l'attore ha ricevuto,  gli oggetti personali, filmati, documenti, molti dei quali inediti, provenienti dalla casa e dagli archivi privati di Alberto, le  lettere e i costumi di scena dei suoi film.


Alberto Sordi .jpg
Gli appuntamenti si estenderanno dal centro alla periferia di Roma per ricordare un artista che seppe portare la sua romanità in tutto il mondo. Memorabile anche il tributo che Roma gli riconobbe facendolo sindaco per un giorno, quello del suo ottantesimo compleanno. La città di Roma con i suoi cittadini,  non poteva che ricordarlo così.

Sabato 16 febbraio  a Villa Borghese "uno dei parchi più belli di Roma" è stato inaugurato viale Alberto Sordi, proprio accanto alla casa del Cinema. Un omaggio ad un uomo che ha portato i colori e i tratti di Roma in tutto il mondo. Sabato 23 febbraio (alle 21) all’Auditorium Parco della Musica, in Sala Sinopoli, la Gerardo Di Lella Grand'Orchestra propone un concerto con le colonne sonore di molti film interpretati da Sordi. 

Alla Pelanda a Testaccio il 23 febbraio (dalle 16) sarà proiettato il film “I diavoli volanti”, del 1939, con Stanlio e Ollio e Alberto Sordi doppiatore di Oliver Hardy. Disparati i film che hanno visto Sordi nelle vesti del doppiatore. Altre proiezioni il 23 febbraio al Teatro Tor Bella Monaca nella periferia di Roma (alle 17 e alle 21) e il 24 febbraio al Teatro Biblioteca Quarticciolo (alle 17) dove sarà proiettato il famosissimo “Amore mio aiutami” del 1969: qui Sordi è in coppia con Monica Vitti. La Casa del Cinema il 24 febbraio (alle 11) ospita la proiezione del film “Bravissimo”, con Alberto Sordi nei panni del maestro elementare Ubaldo Impallato. Una Santa Messa verrà celebrata in sua memoria nella Chiesa degli Artisti di piazza del Popolo alle 11 del 24 febbraio e trasmessa in diretta Rai.

 Tra gli appuntamenti più stravaganti, quello della sera del 25 febbraio (ore 20) quando Alberto Sordi apparirà sopra il Colosseo, con la proiezione delle foto dei suoi film e, in sottofondo, 50 minuti di interviste raccolte con la collaborazione di Radio Rai. Nella Galleria Sordi, il 24 febbraio (alle 21.30) nell’ultimo giorno di questa festa romana e internazionale, proiezione di “Un americano a Roma”, film del 1954 per la regia di Steno. 

Grazie alla collaborazione con Radio Rai, il 23, 24 e 25 febbraio, nelle stazioni Metro e in Galleria Sordi sarà possibile riascoltare la voce di Albertone nel ruolo di speaker, in una carrellata sulle sue molteplici trasmissioni radiofoniche: da “La partita di calcio” del 1949, a “L’americano del Kansas City” con il Quartetto Cetra del 1955, fino al “Mario Pio” con Gianni Agus del 1971.





meteora.jpgIn Russia è iniziata la gara per trovare rocce spaziali che valgono decine di migliaia di Euro provenienti dalla  meteora da 40 tonnellate che è sfrecciata attraverso gli Urali la settimana scorsa.
I frammenti sono cominciati  a comparire su  un sito web russo per gli annunci. Molti pezzi sono stati raccolti intorno a Chelyabinsk, in cui sono rimaste ferite più di 1.000 persone vedi anche Una meteora è divampata nel cielo della Siberia.
Un utente ha chiesto  circa Euro 6.500 per un piccolo pezzo, mentre un altro ha offerto 18 pezzi a € 11 ciascuno. 
La gente del posto sta cercando  frammenti di meteorite che sono riuniti in un lago ghiacciato in cui un pezzo di meteorite è caduto. 
Nel frattempo, gli esperti dicono che la meteora avrebbe potuto colpire una città  con la forza di una bomba nucleare, se fosse entrata nell'atmosfera in un momento diverso della giornata.
Il meteorite è penetrato nell'atmosfera terrestre ad una velocità incredibile.
Nella sua corsa verso il suolo della terra  l'aria è stata compressa davanti a sé, creando enormi temperature, il che significa che alla fine è esplosa in una palla di fuoco da qualche parte tra i 18 e 32 miglia sopra la terra intorno alle 09:20 ora locale di Venerdì 15 Febbraio 2013. Le persone  a Chelyabinsk, in Russia, hanno sentito quella che sembrava un'esplosione, hanno visto una luce brillante e poi sentito un urto quando la  meteora è esplosa sopra la città.
La  gente del posto è alla ricerca dei detriti del meteorite cosi preziosi, per la ricerca dei frammenti del meteorite potrebbe essere necessario attendere fino a primavera quando il ghiaccio si scioglie.
Internet è pieno di persone che dicono di volere  acquistare questi detriti dello spazio.
I collezionisti di tutto il mondo saranno felici di poter entrare in possesso di un pezzo della meteora.
La Nasa ha comunicato che quando il meteorite è entrato nell'atmosfera, è esploso con la forza di un'arma nucleare. Per questo molti scienziati stanno progettando un sistema di rilevazione per dare un allarme valido in caso arrivo di asteroidi o meteoriti.

Data di pubblicazione:

19/02/13
Una lista di alcune delle più belle località turistiche del mondo con fotografie e descrizioni dei luoghi da visitare.


Il lago di Garda è un lago dell'Italia settentrionale ed è il più grande lago di tutta la penisola Italiana. Cosa visitare sul lago di Garda. Per chi è amante della fotografia e dei viaggi
lungo il suo percorso si possono trovare delle bellissime piccole città sul lago di Garda. Con la loro storia appartenuta ad un lungo passato, la loro cultura e ospitalità verso il turista di passaggio. Sirmione ad esempio è una di queste una delle più belle località turistiche del mondo che si trovano lungo il percorso. Sirmione continua>>>



La città di Cortona circondata da mura di pietra di epoca etrusca e romana, una delle più belle cittadine della Toscana una delle più belle località turistiche d' italia si trova sulla cima di una collina a circa 600 metri sul livello del mare. Questa posizione dominante sulla valle offre una vista spettacolare di tutta la città e della valle circostante e anche del Lago Trasimeno vedi. Il centro della città di Cortona è Piazza della Repubblica , con il Palazzo Comunale che si affaccia sulla piazza continua>>>




Il castello è costruito sul letto del fiume Cher affluente della Loira e , a parte la sua bellezza esteriore,nel suo interno ogni stanza è arredata in modo delizioso : mobili, arazzi, dipinti, elementi decorativi la fanno da padrone in ogni ambiente del castello.Il quadro di Correggio"L'educazione dell' Amore" si trova nella stanza che era di Caterina de' Medici Da duchessa d'Urbino a regina di Franciacontinua a leggere ...


Amalfi conosciuta come una delle più belle cittadine di mare del mondo insieme ad altri paesini della costiera amalfitana quali sono: Vietri sul Mare, Ravello, Praiano e Positano laddove il mare e il paesaggio circostante sono meta preferita per molti turisti che vengono da tutto il mondo. Ad Amalfi Cose da vedere ce ne sono tante infatti è dichiarato uno dei siti Patrimonio Mondiale dell'UNESCO per la sua lampante bellezza e la particolarità del suo panorama naturale per saperne di più ...


Una delle più belle città italiane medievali, dove ci sono alcuni dei principali monumenti della Toscana. Una delle città più ricche d'Europa con i suoi edifici e le sue opere d'arte di quel periodo storico. Dove si possono effettuare gite di un giorno nel centro italia. Siena è una classica cittadina collinare medievale in Toscana, famosa per il suo grande ventaglio o piazza principale. In un giorno a Siena si potrebbe vedere Piazza del Campo è il cuore della città ed è la sede della famosa corsa di cavalli, nota come il Palio per saperne di più ...



File:Budapest Parlamento-1.jpgIl Danubio Blu è l'ingrediente speciale di questa meravigliosa città, passeggiando per le strade il turista può godere del panorama che si può notare da i numerosi ponti che ci sono lungo il percorso del fiume. Oppure fermarsi a bere un gustoso caffè nei numerosi e variegati locali adibiti al consumo della bevanda, gli ungheresi amano stare nei caffè e passano parecchie ore della loro giornata in questi locali. Budapest città del Danubio blu con la sua mescolanza di stili Egyetemi Templon è la più bella chiesa di Pest bellissima è la facciata mentre all'interno c'è una ricca decorazione rococò per saperne di più ...



Camminare è un ottimo modo per perdere  peso ed un modo efficace per aiutare a raggiungere il proprio obiettivo di peso forma in poco tempo. Camminare è piacevole e una delle forme più sicure di esercizio. L'importante è attenersi ad un programma a lungo termine, che è essenziale per il mantenimento del peso. La chiave per perdere peso camminando è quello di definire obiettivi adeguati e graduali. Se sei un principiante, inizia a piedi 3 giorni a settimana per almeno 15-20 minuti. 


Camminare .jpg

Aumentare gradualmente la frequenza e la durata delle vostre passeggiate fino a 30-60 minuti al giorno, anche ogni giorno della settimana. Per rendere divertenti le vostre passeggiate, ascoltate un poco di musica, andate in centro guardando anche le vetrine (senza fermarvi però!). Se invece usate il tapis roulant in casa provate a  guardare la televisione o ascoltate un libro registrato con le cuffie. Per la maggior parte delle persone non è piacevole andare a piedi, ma se riuscirete a farne una routine, ne trarrete grande giovamento.Perdere peso camminando vi aiuterà a mantenere il peso sotto controllo anche a lungo termine. Per ottenere una perdita di peso di ½  Kg a settimana,  oltre la quotidiana passeggiata a passo veloce, occorrerà ridurre leggermente l'apporto calorico con una dieta equilibrata. Camminare sicuramente aiuterà a perdere peso, ma l'aggiunta di esercizi di resistenza vi aiuterà a mantenervi tonici. Provate a camminare con  dei piccoli pesi alle  braccia o alle caviglie a giorni alterni. Se non si ha la possibilità di camminare tutti i giorni, si può provare a fare sollevamento peso o pilates per tenere tonici i muscoli. Anche l'escursione  o escursionismo  è un ottimo modo per perdere  peso si svolge in montagna o comunque in un ambiente naturale, e può essere accompagnata da attività naturalistiche quali il birdwatching, l'osservazione di specie botaniche o anche la visita di monumenti o fenomeni naturali posti lungo il percorso. L'escursionista seriamente motivato deve avere rispetto dell'ambiente che attraversa, evitare di fare rumore, rispettare i sentieri, non manomettere la segnaletica, non lasciare rifiuti (che potranno essere compattati e trasportati fino ad un cestino, o meglio ancora a valle), non cogliere specie botaniche protette o molestare animali selvatici, accendere fuochi solamente in luogo adatto e con adeguata competenza, spegnerlo accuratamente prima della partenza, non gettare mozziconi di sigaretta o fazzoletti di carta comunque utilizzati.


Cose da vedere a Todi in un giorno una città di collina con il suo centro bellissimo e tranquillo, le cose da vedere sono vicine tra loro e ci sono buoni motivi per vederle, godendo della vista e l'atmosfera che questo città ha. Todi è una pittoresca cittadina collinare medievale in Umbria, circondata da mura romane ed etrusche. Dove ci sono alcuni dei principali monumenti della regione. 

Cose da vedere a Todi in un giorno: la piazza centrale, in origine, era il foro romano. La piazza principale della città è chiamata Piazza del Popolo, una delle più importanti e interessanti del medioevo, vera testimonianza dell'epoca dei liberi comuni. Intorno ad essa sorgono i monumenti più importanti della cittadina. 



800px-Todi01
Il palazzo del Capitano che venne edificato nel 1293 ed ospita il museo civico. Todi si trova nella parte meridionale della regione Umbra, nel centro Italia  come la vicina Toscana, l'Umbria è costellata di centri collinari, ma ha meno turisti che gli fanno visita nonostante sia di eguale bellezza. 

Qui sotto un video che fa vedere  la città di Todi e i suoi dintorni con alcune immagini

degli interni della chiesa di Santa Maria della Consolazione. Nel periodo estivo, le chiese a Todi sono chiuse nei giorni feriali dalle 12.30 fino alle 16.00 circa. Todi cose c'è da vedere ad esempio  il palazzo dei Priori, edificio in stile gotico che con la sua torre domina tutta la piazza di fronte al Duomo. Il Duomo dell'Annunziata, in stile Romanico gotico fu innalzato tra il XII e il XIV secolo ed è una delle chiese più importanti della regione Umbra.



La città di Todi è facile da visitare ed è molto vicina a città come Spoleto, Orvieto e Perugia oltre ad Assisi e il lago Trasimeno. 



File:Santa Maria Della Consolazione.jpg

Qui sopra la chiesa di Santa Maria della Consolazione fuori le mura della cittadina.

Todi si trova nei pressi del fiume Tevere che si affaccia sulla valle. A fine estate, il Todi Arte Festival ospita la mostra dell'arte e del teatro, con esibizioni di opera, musica classica e spettacoli di musica etnica e ci sono le famose sera d'estate eventi in programmati dalla pro loco di Todi per tutta l'estate. 

In Luglio c'è il Gran Premio Internazionale Mongolfieristico , un concorso internazionale di mongolfiere con 50 mongolfiere provenienti dall' Europa e dagli Stati Uniti. Una grande festa dedicata al carnevale si tiene nel mese di Febbraio. A Todi cose da vedere ce ne sono tante c'è il  pattinaggio su ghiaccio nella piazza principale da metà novembre a metà gennaio.



Cosa mangiare nei ristoranti di Todi che ospita molti locali pittoreschi, dove si può mangiare spendendo poco, con gli antipasti  affettati e formaggi tipici, i taglioni al tartufo, crostone con provoca affumicata e prosciutto e un'ampia varietà di dolci buonissimi e, da non farsi mancare un buon bicchiere di vino rosso o bianco. 


Dove alloggiare vicino a Todi:


Una cittadina di cui tutti parlano e che tutti conoscono per la storia e la cultura che ha tramandato nei secoli. Todi è ambita da moltissimi turisti che, ogni anno, si aggirano nelle sue stradine e vicoli per ammirare le meraviglie architettoniche che questa città conserva. Todi è pronta ad accogliere i suoi turisti con una moltitudine di strutture ricettive in cui dormire: accoglienti hotel, bed & breakfast e ostelli dentro la città e agriturismo nelle campagne circostanti. Dove dormire a Todi? 


Il nostro consiglio è di guardare i diversi alloggi e scegliere in base al vostro gusto personale quello che vi piace di più. Dal momento che le attrazioni principali sono molto vicine tra di loro, non avrete difficoltà a raggiungerle, indipendentemente dalla zona scelta.

Presentiamo una recensione di una elegante residenza di campagna in Villa ottocentesca che si trova a pochi km da Todi a circa un'ora da Roma e circa 2 ore da Firenze. Sono presenti in struttura 3 suite, 6 camere doppie e 3 camere triple tutte con bagno privato. Completa la struttura la piscina e un piccolo ristorante specializzato nella preparazione di piatti tipici e vini locali. 



Visualizzazione ingrandita della mappa

Cose da vedere a Todi e dintorni: ci sono altre bellissime cittadine in Umbria da visitare vicino a Todi:

Il primo è il borgo medievale di San Gemini che dista da Todi circa 34 Km articolo da leggere qui.

La seconda cittadina è Collevalenza dista circa 6 km da Todi  famosa per il suo santuario  articolo da leggere qui.



Per info:Ufficio del turismo di Todi:

Piazza del Popolo 3806059
Todi tel. 0758942526

 Come arrivare a Todi

Per chi arriva da Nord:
-Autostrada del sole (A1) ,Firenze Roma,uscita Valdichiana , proseguire per Perugia - Terni (e45) uscita Todi -Orvieto
-Autostrada Adriatica (A14), uscita Fano per Gubbio (ss. n. 3) proseguire per Perugia-Terni (E45) uscita Todi. 
-Autostrada Adriatica (A14), uscita Cesena, proseguire per Perugia-Terni(E45) uscita Todi 
Per chi arriva da Sud:
-Autostrada del Sole (A1),Roma Firenze , uscita Orte, proseguire per Terni -Perugia (E45) uscita TODI_ SAN DAMIANO.
-Autostrada del Sole (A1),uscita Orvieto,proseguire per Todi(strada panoramica che costeggia il fiume Tevere ed il lago artificiale di Corbara)
-Autostrada Adriatica(A14) , uscita Pescara, proseguire per l'Aquila ((A25) poi per Rieti-Terni(E80) e successivamente per Terni - Perugia (E45)
-Autostrada Adriatica uscita Civitanova Marche proseguire statale n° 77 per Foligno Todi (panoramica)
Articoli correlati:

Borghi da visitare in Umbria





File:Dolomiti.jpg


Tempo di inverno e neve  ma anche di vacanze e settimana bianca.
Le Dolomiti sono gruppi montuosi con una determinata caratteristica prevalente di roccia dolomitica. Si estendono su una territorio dell'Italia nord orientale che comprende il Veneto e il Friuli-venezia Giulia. La regione è meta di turisti che praticano sport invernale di qualsiasi genere. Il Viennese Paul Grohmann è stato il primo scalatore a conquistare la vetta del monte Cristallo e della Tofana de Rozes presso Cortina d' Ampezzo. Era affezionato a queste montagne sia di inverno con la neve che in estate e pubblicò numerose opere e contribui alla conoscenza delle stesse Dolomiti in vari paesi del mondo. Altro nome degno di nota, è stato quello del regista Luis Trenker natio del paese di Ortisei ai piedi del Sassolungo ritenuto simbolo di tutta la  Val Gardena. Il Trenker contribui alla divulgazione televisiva e la scrittura di molti libri sulle montagne delle Dolomiti a livello internazionale.


File:Rosengarten (Berg).jpg


Con l'arrivare dell'inverno, molte persone che sono appassionati della montagna prediligono i monti delle DolomitiUna delle destinazioni turistiche di eccezione delle Dolomiti è Cortina d'Ampezzo, il più grande e conosciuto dei comuni che fanno parte della regione. L'aspetto principale che distingue queste montagne è l'Enrosadira suggestivo effetto di luce che colora le cime innevate delle Dolomiti di rosso rosa e viola dovuto al carbonato di calcio e magnesio presente nelle rocce. Con il sorgere del sole o al tramonto le montagne si tingono di queste sfumature rosa e rossastre dando ai paesaggi montani un qualcosa di eccezionale.Tempo di invernoneve   ma anche di sci che sia di fondo, o di discesa. Le Dolomiti, sono patrimonio dell'umanità dall'Unesco, e i turisti che le preferiscono come zona di vacanza hanno l'imbarazzo della scelta tra campi di risalita, trekking, arrampicate sul ghiaccio, passeggiate sui sentieri e escursioni in mountain bike.
Quindi è tempo di inverno e neve ma anche di Dolomiti.



Da vedere anche:

Neve artificiale in Danimarca


Una lista davvero incredibile su Ostelli e Bed and Breakfast a prezzi davvero vantaggiosi.

14 Febbraio giorno di San Valentino protettore degli innamorati, si hanno poche notizie certe che spesso si mescolano e confondono con la leggena. Tra le diverse teorie circa la storia di San Valentino, due sono le più accreditate. Alcuni sostengono che  San Valentino fosse un romano che fu martirizzato per essersi rifiutato di rinnegare la sua fede cristiana e per aver cercato di aiutare altri cristiani a fuggire dalle prigioni dei Romani, morto il 14 febbraio dell'anno 269 ​​d.C. 


San Valentino.png

Secondo altri racconti storici, Valentino sarebbe stato un sacerdote del tempio durante il regno dell'imperatore Claudio III° il quale emise un decreto che proibiva il matrimonio per tutti i giovani uomini che dovevano essere arruolati come soldati. San Valentino si rende conto dell'ingiustizia del decreto sfidando l'imperatore, continuò a celebrare  il rito del matrimonio per le giovani coppie in segreto, fino a quando fu scoperto da Claudio che lo imprigionò per la sfida.
Secondo la leggenda San Valentino lasciò un biglietto d'addio alla figlia del carceriere della quale si era probabilmente  innamorato durante la sua prigionia, firmata "il tuo Valentino" e questa lettera sarebbe stata la prima lettera d'amore della storia, firma  popolare per le coppie dei secoli a venire.
Nel 496 d.C. Papa Gelasio stabilì che 14 febbraio sarebbe stato il giorno in cui si festeggiava  San ValentinoA poco a poco il 14 febbraio è diventata una data dove gli innamorati si scambiano messaggi d'amore  e  San Valentino divenne il santo patrono degli innamorati.

Un' importante città d'arte riconosciuta come patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO: ad Urbino cosa visitare una città situata a circa 450 metri sul livello del mare situata nella regione delle Marche in Italia. Dove ci sono alcuni dei principali monumenti della regione marchigiana. 



Nel XV° secolo, sotto i Montefeltro ( nobili della città nati dalla dinastia dei conti di Carpegna) raggiunse il suo massimo splendore. Artisti giunti da ogni parte d'Italia si misero ad operare con grande impegno e talento fecero di Urbino importante centro dell'umanesimo. 

Urbino.jpg

Il centro storico è la parte che più si riconosce in questo splendore, le mura che la circondano, il complesso del palazzo ducale residenza dei duchi di Urbino uno dei più importanti e meravigliosi interventi dell'edilizia architettonica e  urbanistica del rinascimento italiano.

Piazza del rinascimento Urbino.jpgUna struttura massiccia e imponente nata per volere del conte Antonio di Montefeltro, e successivamente arricchita dai suoi eredi con altri interventi di opere murarie nell'arco degli anni. Dal cortile si ha accesso verso le stanze dove si possono ammirare le bellezze degli ornamenti e affreschi che ci sono. Il palazzo ospita la Galleria nazionale delle Marche. Altra opera architettonica di un certo interesse da visitare a Urbino è il Duomo, costruito nel XIX° secolo dopo che il precedente fu distrutto da un terremoto. Da non perdere una visita all'ex monastero di Santa Chiara. La famosa casa del Raffaello, ove sculture, dipinti di ogni genere e una Madonna col bambinello nella stanza dove si ritiene sia nato l'artista abbelliscono questa casa dove è nato uno dei più famosi artisti italiani.

Cosa c'è da visitare in una importante città d'arte Urbinouna delle peculiarità della città è la Piazza Rinascimento dove un obelisco di provenienza egiziana è stato voluto dal cardinale Annibale Albani nel 1737 è sistemato su quattro blocchi sovrapposti con una croce sulla estremità. Un' importante città d'arte come Urbino, da non perdere per un viaggio o visita che si fa nella regione delle Marche Italia.



Una città famosa in tutto il mondo per essere la patria delle banche e dell'oro è Zurigo, piccola capitale dell'omonimo cantone svizzero. A Zurigo si trova di tutto e su misura. A partire dagli alberghi, nei quali i clienti vengono accolti da personale qualificato che organizza tutto, anche gli itinerari per i turisti. Si possono fare lunghe passeggiate lungo il lago, nei vicoli del vecchi quartieri o lungo il fiume Limmat o visitare i mercatini dei fiori. Nonostante Zurigo sia cresciuta molto negli ultimi anni, non troviamo ciminiere, ingorghi stradali e nemmeno confusione.
Tutto funziona con la proverbiale precisione svizzera.


Zurigo.jpg



Il paesaggio che circonda la città è piacevole: vi sono montagne, colline boscose, due fiumi che la attraversano ed il lago, dove si pratica canottaggio, la vela e nei freddi inverni si popola di anatre selvatiche e cigni. All'interno della città troviamo invece il nucleo più antico, dove si innalza la Cattedrale Grossmunster, costruita da Carlo Magno, da cui si snodano vicoli e piazzette molto pittoresche, come la Niederdorfstrasse, la famosa strada dei piaceri proibiti, degli artisti e delle bettole equivoche. La Bahnhofstrasse, paradiso dell'oro e dei diamanti che in realtà ha origini plebee:  li,  in passato, vi si svolgeva il mercato dei maiali. Oggi, invece,è sede delle più importanti banche ed istituti di credito di tutto il mondo ed i più famosi gioiellieri espongono le loro meravigliose creazioni in un tripudio di sfarzo. 


File:Ratshaus Zurich.jpg


Da non perdere è la visita all'enorme orologio Carlton  del gioielliere Kurz che, ogni giorno, alle 11 ed alle 16, suona facendo uscire una parata di ventiquattro statuette nel costume tipico della valle. Le pittoresche case del centro storico sono state abitate da personaggi famosi come Lenin, James Joyce, Goethe. A 30 Km da Zurigo, si può visitare Winterthur, conosciuta come la città dei musei, sede di collezioni storiche e naturali. E' inoltre possibile visitare con un battello lungo il lago Rapperswil-Jona, la città delle rose. In essa vi fioriscono 16.000 rose tutto l'anno, lo stemma raffigura due rose ed è divenuta patrimonio d' interesse nazionale. Per finire troviamo il ponte di legno più lungo d'Europa, passaggio obbligatorio dei pellegrini verso Santiago di Compostela. Una città famosa in tutto il mondo Zurigo.

Ti potrebbe interessare anche:


Monaco di Baviera
Cosa visitare a Pompei di sicuro l'attuale sito archeologico che  è diventato patrimonio mondiale dell'UNESCO svelando i suoi tesori preziosi conservati per noi visitatori fino ad oggi. Il suo fascino va al di là del turismo, da un punto di vista archeologico, è impagabile. Gran parte del valore sta nel fatto che non è stata semplicemente spazzata via dal Vesuvio: piuttosto è stata sepolta sotto uno strato di lapilli, come Plinio il Giovane descrive nel suo racconto celebre dell'eruzione, il 24 agosto del 79 d.C ha cambiato la vita degli abitanti di Pompei per sempre.



Pompei.jpg

La nascita di Pompei inizia verso la fine del II millennio a.C. quando gli Opici, popolazioni italiche della Campania, si insediarono sopra l'estremità di un'antichissima fuoriuscita lavica che, dalle pendici meridionali del Vesuvio, si estendeva verso il mare. Questo pianoro dalle pareti ripide, circondato su due lati dal fiume Sarno e situato vicino alla costa, si presentava ai suoi primi abitanti come un luogo ottimale per l'insediamento: poteva essere facilmente difeso, l'acqua non mancava e l'attività preistorica del vulcano aveva reso fertili le terre circostanti. Inoltre dal pianoro di Pompei si dominava quasi tutta la costa del Golfo di Napoli e si poteva controllare la foce del fiume, punto di arrivo al mare delle vie e dei traffici provenienti dalla pianura interna.



File:. Karl Briullov, L'ultimo giorno di Pompei (1827-1833) jpg



Nonostante ciò che noi oggi riconosciamo come segnali di allarme di una imminente eruzione del Vesuvio, le 20.000 persone che vivevano a Pompei avevano da tempo smesso di pensare alla montagna come un vulcano e così hanno continuato i loro affari quotidiani, ignari che presto tutti i loro beni e le loro stesse vite sarebbero state cristallizzate per sempre dal potere conservativo della lava. Tutto rimase sepolto per secoli, solo verso la metà del 1700, grazie alla moda degli scavi archeologici, oggi possiamo ammirare e rivivere in prima persona la vita quotidiana di oltre 2000 anni fa.

File: Friedrich Federer - Pompei aus dem Südosten - 1850.jpg




Oggi Pompei è una delle attrazioni turistiche più popolari in Italia, e con buona ragione. I numerosi affreschi conservati sono di particolare interesse, anche se il massiccio afflusso di turisti ogni anno ha causato un certo livello di degrado del sito. L'organizzazione che gestisce Pompei ora incoraggia attivamente le persone a visitare gli altri siti nelle vicinanze, che sono stati conservati dalla stessa esplosione vulcanica tra cui Ercolano e Stabia al fine di ridurre la pressione sulla stessa Pompei. Alcune persone considerano Ercolano essere un sito migliore da visitare, in primo luogo perché vi sono meno turisti e quindi è meno caotico, inoltre è più piccolo e può quindi essere visitato completamente in poche ore, ed è più aperta di Pompei. Gran parte di Pompei, infatti, rimane chiusa ai visitatori, mentre la maggior parte degli edifici riportati alla luce ad Ercolano e le strutture sono visibili ai turisti. A circa 1 km lungo la strada che porta nella moderna Pompei, si può visitare il Santuario della Madonna del Rosario che è una famosa meta di pellegrinaggio religioso cattolico. Pompei una delle attrazioni turistiche più popolari in Italia.