Google+ facebook twitter Luoghi belli da visitare...

Cosa visitare nella regione Campania

Cosa visitare nella regione Campania  per un giorno. Da un punto di vista storico Sorrento è senza dubbio uno dei gioielli del turismo della Regione della Campania, è una città con molti monumenti da visitare, dalla statua di Torquato Tasso, autore di un famoso poema epico. La Basilica di S. Antonio in stile barocco, fondata nel XI secolo, costruita sopra la tomba del santo sepolto nella cripta. Nel Museo Correale di Terranova, in  una seicentesca villa con giardino potrete godere le opere di palinsesti classici e medievali. Sorrento merita di essere conosciuta anche da un punto di vista paesaggistico certamente. 
  
File:Sorrent.jpg
Sorrento è una bella cittadina situata a circa 50 chilometri da Napoli, si ritiene che la fondazione della città è di origine greca e il nome ha le sue radici nel mitosecondo la storia scritta da Omero nell'Odissea, il coraggioso uomo Ulisse che in questi luoghi è stato dedito spingersi oltre i limiti della conoscenza umana, ha voluto sperimentare su di sé il potere delle canzoni ammalianti delle sirene, creature del mare che erano metà donna e metà pesce nel racconto dell'Odissea

Continua a leggere...


Pompei.jpg


Cosa visitare a Pompei nella regione Campania l'attuale sito archeologico è diventato patrimonio mondiale dell'UNESCO svelando i suoi tesori preziosi conservati per noi visitatori fino ad oggi. Il suo fascino va al di là del turismo, da un punto di vista archeologico, è impagabile. Gran parte del valore sta nel fatto che non è stata semplicemente spazzata via dal Vesuvio: piuttosto è stata sepolta sotto uno strato di lapilli, come Plinio il Giovane descrive nel suo racconto celebre dell'eruzione, il 24 agosto del 79 d.C ha cambiato la vita degli abitanti di Pompei per sempre.  


La Costiera Amalfitana e su tutto il golfo di Sorrento nella regione della Campania, c'è una terra caratterizzata dalla mescolanza tra il mare e la  montagna. La montagna, che grazie al lavoro intenso dell'uomo, è stata adattata alle necessità della vita nel corso dei secoli. Si sommerge a strapiombo in un mare cristallino, plasmando insenature, fiordi profondi, scogliere, grotte, baie, archi naturali e le piccole spiagge di ghiaia, principi naturali che hanno creato, nel corso dei secoli, un paesaggio incantevole, flessuoso e accattivante. Questa zona è conosciuta come la terra delle Sirene, nel poema epico di Omero Odissea. 


File.Costiera Amalfitana (FILEminimizer).jpg

Ad Amalfi cosa c'è da visitare per esempio le case tipiche, dipinte in caldi colori pastello ocra, rosa antico e bianco mescolati con il rosso mattone dei tetti , seguono la disposizione naturale ai piedi dei Monti Lattari, addossati gli uni agli altri, creando un paesaggio molto pittoresco. Dalle terrazze caratterizzate, dai muri costruiti a secco, si propagano i profumi intensi dei limoni, i vigneti, accostato con l'odore della salsedine che proviene dal vicino mare del Tirreno, crea un'esperienza sensoriale unica. 


Le gemme di questa terra, che si trova lungo un tratto di strada tra i più spettacolari al mondo, strappato dalla nuda roccia, che danno ai turisti forti emozioni, ricordi piacevoli e un forte desiderio di tornare al più presto in questo piccolo angolo di paradiso sulla terra cosa visitare intorno ad AmalfiVietri sul Mare, alle porte della Costiera Amalfitana, proveniente da Salerno, famosa in tutto il mondo per la produzione di manufatti in ceramica, con i suoi colori intensi e vivaci. Continua a leggere...


Terminiamo questo piccolo tour su cosa visitare nella regione Campania con l'isola di Capri,
meta favorita dagli imperatori romani, di ricchi e famosi, di artisti e scrittori. 
Cosa vedere a Capri in un giorno: l'isola è di origine carsica, inizialmente era unita alla Penisola Sorrentina, salvo essere successivamente sommersa in parte dal mare Mediterraneo e separata quindi dalla terraferma, dove oggi si trova lo stretto di Bocca Piccola. 


800px-I_Faraglioni .jpg

Capri presenta una struttura morfologica complessa, con cime di media altezza e vasti altipiani interni, tra cui il principale è quello dal nome AnacapriCapri è un incantevole e pittoresca isola immersa nel verde delle sua vegetazione e nel blu del Mare Mediterraneo. 
Continua a leggere...

Posti belli da visitare

Fotografie della città di Parigi in Francia

Alcune fotografie della città di Parigi con relativa descrizione. Posti belli da visitare la Basilica del Sacro Cuore a Parigi La Basilica del Sacro Cuore a Parigi  nel quartiere di Montmartre in Francia queste ed altre fotografie su Parigi. Basilica cattolica, consacrata al Sacro Cuore,  Papa Benedetto XV l'ha innalzata al grado di Basilica minore. La Basilica insieme al Vittoriano di Roma è...


Cosa visitare in Germania

Vacanza a Berlino posti belli da visitare. A chi non verrebbe la voglia di prendere l'aereo o il treno e passare un bella vacanza in una città europea, visitare e andare a fare le vacanze in una delle più importanti capitali d'Europa per trascorrere una vacanza a Berlino. Tanti anni fa, nella regione geografica dove attualmente si estende la Germania e più precisamente a...


Cosa visitare in Sicilia

Le isole Eolie in Sicilia sono tutte belle, ogni isola ha la sua particolarità, a Lipari posti belli da visitare c'è la famosa spiaggia bianca, così ribattezzata per via dalla pomice che da li proviene che fa contrasto con il mare dai fondali azzurri. Cosa c'è da visitare alle isole Eolie. Le isole con le più belle spiagge sono Salina e...


Il castello di Issogne Val d'Aosta

Posti belli da visitare il castello di Issogne in Val d'aosta, è uno dei più famosi e stupendi castelli da vedere in questo luogo del Nord Italia. Famoso per la sua struttura, infatti in origine, questo castello non era altro che una torre di difesa. Costruita nel XII° secolo d.C fu ampliata a partire dall'anno 1480 fino a divenire la residenza ufficiale degli...


Pneumatici invernali 5 miti da sfatare con il Il Road Usage Lab di Michelin

Archiviate le vacanze estive, con l'arrivo della stagione fredda, si può cominciare ad organizzare un viaggio per trascorrere ore piacevoli con i propri cari, posti belli da visitare ce ne sono tanti nonostante i numerosi luoghi comuni che, spesso, sconsigliano di viaggiare con il freddo e la neve. Fortunatamente, le ricerche effettuate dalla Michelin, la nota azienda produttrice di pneumatici, con il suo progetto "Road Usage...


Un tour invernale nei castelli della Valle d'Aosta

Con l'arrivo dell'autunno, archiviate le vacanze estive, si può cominciare ad organizzare un bel tour per trascorrere un piacevole week-end anche nel freddo inverno! Posti belli da visitare certamente! Bisogna sfatare questo falso mito che nella stagione invernale non si possa viaggiare. L'importante è montare validi pneumatici da neve, ottimi anche con le strade gelate e che permettono di viaggiare bene in tutta sicurezza. Ideale sarebbe...


Città che si possono visitare nel Veneto

Posti belli e importanti che si possono visitare in veneto tra le quali Verona, Padova e Abano Terme con la descrizione dei luoghi da visitare alcune fotografie e video. Verona La città di  Romeo e Giulietta "Verona" detta anche la città degli innamorati  dove ci sono alcuni dei principali monumenti del Veneto, nonché una delle città più interessanti a livello artistico d'Italia. La casa di Giulietta per il turista di passaggio...


Cosa vedere in Puglia luoghi dove andare in vacanza

Cosa vedere in Puglia posti belli da visitare e dove andare in vacanza cittadine che si possono visitare e vedere nella regione  Puglia, con la descrizione dei luoghi dove andare in vacanza, i posti più belli della Puglia:  su cosa visitare e conoscere in una gita di un giorno o anche più. Puglia cosa si può visitare? Partiamo con la nostra guida parlando di alcuni luoghi e...


Città e luoghi del Sud Italia da visitare

Una breve guida turistica su alcune delle migliori città e luoghi del Sud Italia da visitare e dove trascorrere una vacanza: cosa visitare nel Sud Italia? Posti turistici, luoghi di mare, città d'arte, brevi itinerari lungo un percorso che ci porterà a vedere le bellezze delle migliori città del sud Italia da visitare. Dove le tradizioni la cultura e...


Città da vedere nel centro italia di domenica

Una breve guida su alcune città che si possono vedere nel centro Italia di domenica: un breve itinerario che ci porterà a visitare e a scoprire, i posti più belli del centro Italia cominciamo l'itinerario  con: Orvieto, Spoleto,Todi città che si possono visitare in un giorno. Orvieto le sue origini risalgono all'epoca etrusca. La città è situata sopra la valle del fiume Paglia ad una altezza di...

Cosa visitare in Germania


Vacanza a Berlino

A chi non verrebbe la voglia di prendere l'aereo o il treno e passare un bella vacanza in una città europea, visitare e andare a fare le vacanze in una delle più importanti capitali d'Europa per trascorrere una vacanza a Berlino. Tanti anni fa, nella regione geografica dove attualmente si estende la Germania e più precisamente a Nord est, sorsero, su due isole alluvionali, i centri abitati di Berlin e Colin.



Fotografie della Città di Berlino


Coloni provenienti dalla Germania centrale e dal basso Reno si resero conto di quanto quella zona fosse importante. L'essenza di questa città meravigliosa è data dai fiumi e canali che la percorrono. Da fine Novembre si può respirare e vivere l'atmosfera di una città come Berlino continua...


Düsseldorf simbolo della Renania


Agli abitanti di Düsseldorf piace essere alla moda ed è per questo che nella città tedesca, simbolo della regione della Renania, ci sono molte boutique e negozi. Capitale dal 1614 del principato palatino di Neuburg, città con più di 600.000 mila abitanti, rinata dopo il grande conflitto della seconda guerra mondiale, oggi è uno dei centri abitati più fiorenti della Germania. Ci sono infatti molte banche, industrie e sedi di varie agenzie di pubblicità insieme ai già citati negozi di boutique e sartoria.


fotografia di Düsseldorf negli anni passati



Düsseldorf è veramente il simbolo di questa regione della Renania. Uno dei principali monumenti storici della città è sicuramente il Jägerhof Palace. Questo edificio è situato nel centro di un giardino zoologico più vicino all'attuale castello che dal 1694 viene utilizzato come sede del Corpo Forestale elettorale. Con la morte del principe elettore Jan Wellem nel 1716 e la partenza della sua vedova, il 10 Settembre 1717 Düsseldorf ha perso lo status di residenza reale continua...


Scienza e tecnica e non solo a Monaco di Baviera


Le migliori opere della scienza e della tecnica si possono trovare in un museo quale quello di Monaco di Baviera, detto anche Deutsches Museum. Mulini a vento, sonde spaziali, locomotive diesel, robot ecc... sono alcuni dei principali manufatti in esso esposti.

Questo museo ha origine su una piccola isola del fiume Isar e nel suo tragitto percorre la città tedesca di Monaco di Baviera.
Prima del 1772 questa isola era inabitata a causa delle continue inondazioni del fiume, solo dopo aver edificato una diga cominciarono a venir fuori i primi fabbricati tra i quali nel Giugno del 1903 fu fondato il famoso museo.




Fotografia del Deutsches Museum


Organizzare una bella gita nel periodo di Natale, in questa città della Germania una delle più vivibili del mondo sarebbe fantastico. Monaco di Baviera e i mercatini di Natale nella via Neuhauser Strabe, si ha modo di vedere una delle più belle strade di opere di presepio dell'intera Germania. Nel mercatino ci sono statuette fatte a mano, provenienti dai Monti Metalliferi, Alto Adige e Baviera continua...

Fotografie della città di Parigi in Francia

Alcune fotografie della città di Parigi con relativa descrizione.

Fotografia della Basilica  del Sacre Coeur a Parigi

La Basilica del Sacro Cuore a Parigi

La Basilica del Sacro Cuore a Parigi  nel quartiere di Montmartre in Francia queste ed altre fotografie su Parigi. Basilica cattolica, consacrata al Sacro Cuore,  Papa Benedetto XV l'ha innalzata al grado di Basilica minore. La Basilica insieme al Vittoriano di Roma è l'opera architettonica più bianca d'Europa. La sua pietra calcarea ha la peculiarità di non trattenere polvere e smog, così dopo ogni pioggia il "Sacré-Cœur" evidenzia ancora di più la sua luminosità.



Fotografia del Bois de Boulogne a Parigi


Il Bois de Boulogne

Fotografie de il Bois de Boulogne  (in francese : Bois de Boulogne ) o Bologna, è un parco che si trova  sul confine occidentale del distretto XVI o  di Parigi , vicino al quartiere periferico di Boulogne-Billancourt .
Il Bois de Boulogne si sviluppa su una superficie di 846 ettari , è più di due volte e mezzo più ampio del Central Park di New York , e 3,3 volte più grande dell' Hyde Park a Londra , anche se la sua estensione è meno della metà della casa di Madrid in Spagna, con 1.722,6 ettari.
 



Fotografia della piramidre di vetro al museo del Louvre di Parigi.jpg

La Piramide del Louvre

Fotografie de il chiostro centrale del museo, in linea con gli Champs-Élysées, contiene la Piramide Louvre, che serve da entrata principale del museo stesso. Si tratta di una piramide di vetro richesta e fatta costruire dall'ex presidente francese François Mitterrand, disegnata da Ieoh Ming Pei e il cui progetto è stato firmato e approvato dall'ingegnere Peter Rice: è stata aperta al pubblico nel 1989. Trattatsi della prima parte del programma di rinnovamento chiamato Grand Louvre. La Piramide ricopre il mezzanino del museo ed è parte essenziale della sua nuova entrata. 


Cosa visitare in Sicilia

Le isole Eolie in Sicilia sono tutte belle, ogni isola ha la sua particolarità, a Lipari da visitare c'è la famosa spiaggia bianca, così ribattezzata per via dalla pomice che da li proviene che fa contrasto con il mare dai fondali azzurri.
Cosa c'è da visitare alle isole Eolie.


Le isole con le più belle spiagge sono Salina e Lipari che si possono visitare anche con un giro in barca, con le varie soste per i bagni nei punti dove il mare è più blu. Si possono effettuare anche delle escursioni, gli abitanti delle isole Eolie sono molto orgogliosi della propria terra e saranno molto felici di mostrartele. Le Isole Eolie sono un paradiso dell' Italia e della Sicilia in particolare; si tratta di vere meraviglie della natura da vivere e rispettare. Queste isole sono patrimonio mondiale dell' UNESCO continua a leggere...



In Sicilia di castelli ce ne sono tanti, perché tanti sono stati gli invasori che si sono susseguiti, che con i loro castelli hanno lasciato un segno del loro transito nell'isola siciliana. I più importanti sono quelli di derivazione Sveva, ma si possono trovare anche edifici originariamente edificati dai nobili dell'epoca, come la famiglia Ventimiglia o Chiaramonte. Sono oltre duecento quelli che ci sono ai giorni nostri e già un tale numero la dice lunga sulla longevità e sulla particolare struttura che il feudalesimo assunse in Sicilia. La storia della Sicilia medievale è una storia complessa e a volte drammatica che si può ripercorrere visitando i castelli siciliani. Monumenti di particolare fascino, i castelli siciliani oggi appartengono alla collettività continua a leggere...

File.gangi-don-t-miss-on-the.jpgA Gangi, in Sicilia, le case si vendono al costo di un caffè. L'idea è venuta al sindaco Giuseppe Ferrarello, che ha escogitato questo espediente per recuperare molte dimore diroccate e rimediare allo spopolamneto che affligge la zona. In pratica si può acquistare una casa al costo di un euro, a patto di impegnarsi a restaurarla entro massimo cinque anni. Viene richiesta solo una caparra di cinquemila euro, per assicurarsi che l'acquirente sia realmente interessato alla risistemazione (il cui costo si aggura sui 35.000 euro).



File:Thumb%2Fgangi.jpgL'originale idea ha destato molta curiosità, soprattutto all'estero. E pare che in tanti si siano già fatti avanti.
Gangi è in provincia di Palermo e il comune conta circa 7.000 abitanti. E' nella lista dei "I borghi più belli d'Italia", un primato che condivide con le vicine Cefalù e Geraci Siculo. Dal 2012 è entrato a far parte dei Comuni "Gioiello d'Italia", l'unico in Sicilia. Il 20 aprile 2014, dopo quasi due mesi di votazioni on line all'interno della trasmissione Rai Alle falde del Kilimangiaro, Gangi è stato proclamato Borgo dei Borghi, il più bello tra i Borghi d'Italia.

Fonte «Agenzia Dire» «www.dire.it»

Il castello di Issogne Val d'Aosta

Il castello di Issogne in Val d'aosta, è uno dei più famosi e stupendi castelli da vedere in questo luogo del Nord Italia. Famoso per la sua struttura, infatti in origine, questo castello non era altro che una torre di difesa. Costruita nel XII° secolo d.C fu ampliata a partire dall'anno 1480 fino a divenire la residenza ufficiale degli Challant. La fisionomia del castello ai giorni nostri, è come un unico edificio a ferro di cavallo con un ampio giardino in stile italiano.


File:Il castello di Issogne  Val d'Aosta fotografia dei giardini
Particolare da vedere nelle mura del castello di Issogne ci sono dipinti i personaggi storici importanti di quel tempo. Ornamenti vari sono anche nell'entrata del castello dove, il portone è decorato con delle ambientazioni e atteggiamenti di quel tempo.

Al centro del cortile sorge la famosa fontana in ferro battuto simbolo di prosperità ribattezzata anche come la fontana del melograno.

Da vedere in questo castello della Valle d'Aosta, ci sono meravigliosi affreschi realizzati alla fine del XV° secolo. Si possono trovare nei luoghi di rappresentanza, quali la Sala di Giustizia o la Cappella, sia negli ambienti riservati, quali sono: gli oratori di Margherita de La Chambre o di Giorgio di Challant.


Passati gli splendori del rinascimento italiano del Cinquecento, il castello di Issogne intraprese un lento invecchiamento  fino al 1872. La costruzione infatti fu venduta con una vendita pubblica e comprata dal pittore torinese Vittorio Avondo,  l'obiettivo era quello da parte 
dal pittore torinese di restaurare completamente il castello e restituire lo splendore dell'antico manufatto come è ai giorni nostri. Offerto allo Stato italiano nel 1907, oggi il castello di Issogne fa parte integrante della Regione Autonoma della Valle d’Aosta.


Cosa visitare nel castello di Issogne in Valle d'Aosta:

All'interno del castello c'è il cortile, dove si possono vedere edifici sulle quali  pareti ci sono raffigurati gli stemmi del casato  di Challant e delle famiglie a loro vicine.  La fontana del melograno come già detto in precedenza e  si procede  verso l’ingresso principale decorato dalle interessanti  lunette, che rappresentano il corpo di guardia,  il mercato di frutta e verdura, il sarto, lo speziale e il pizzicagnolo, 
la bottega del beccaio e del fornaio . Cosa visitare nel castello di Issogne in Valle d'Aosta al suo interno troviamo:
 la sala da pranzo, la cucina, e la sala baronale, in cui si possono osservare un bel camino in pietra dove sulla sua cappa è posizionato lo stemma dei Challant protetto da un leone e da un grifone, dipinti sulle travi lignee del soffitto e le pareti decorate con scenari, ambientazioni di caccia ed il Giudizio di Paride.




Cosa visitare nel castello di Issogne in Valle d'Aosta al primo piano, la cappella, dalle volte a ogiva con acutezza dipinte, con meravigliosi dipinti sulle pareti e  una tavola liturgica in stile gotico in legno intagliato e dorato addobbato di un trittico fiammingo e la camera della Contessa, con l‘oratorio decorato con pitture.

Cosa visitare nel castello di Issogne in Valle d'Aosta al secondo piano troviamo: la camera “del re di Francia”, con il cielo a cassettoni meravigliosamente adornato con  dei  gigli e un camino che presenta sulla propria cappa lo scudo del casato francese dei Valois, e quella chiamata dei “Cavalieri di San Maurizio” con il bel soffitto a canterani su cui è decorata la croce questa dinastia.

Pneumatici invernali Michelin

Archiviate le vacanze estive, con l'arrivo della stagione fredda, si può cominciare ad organizzare un viaggio per trascorrere ore piacevoli con i propri cari, nonostante i numerosi luoghi comuni che, spesso, sconsigliano di viaggiare con il freddo e la neve.
Fortunatamente, le ricerche effettuate dalla Michelin, la nota azienda produttrice di pneumatici, con il suo progetto "Road Usage Lab" ha monitorato le prestazioni dei pneumatici in tutte le condizioni climatiche, tra cui, ovviamente, in inverno e sulla neve.

Grazie a questo studio dettagliato, possiamo smentire clamorosamente molti miti negativi!

 5 miti da sfatare con il Il "Road Usage Lab" di Michelin sui pneumatici da neve.

1) La neve provoca rischi per gli automobilisti sulle strade. Niente di più  falso. Le statistiche dimostrano che la percentuale di incidenti stradali in inverno sono di molto inferiori a quelli del periodo estivo.



IT_The%2BRoad%2BUsage%2BLab_Winter_M%26R%2B1_image_140915.jpg


2) Conviene evitare le strade di montagna d'inverno. Assolutamente falso! L'importante, per viaggiare in tutta sicurezza, è montare pneumatici adatti alle basse temperature. Tant'è che le statistiche dimostrano che gli incidenti sulle strade di montagna, in inverno, sono minimi.

IT_The%2BRoad%2BUsage%2BLab_Winter_M%26R%2B3_image_140915.jpg

3) I pneumatici invernali sono utili solo sulla neve. Anche questo mito è stato clamorosamente smentito. Le gomme invernali sono ideali anche con pioggia battente e strade ghiacciate perché permettono di ridurre lo spazio di frenata, rispetto a quelli estivi.


IT_The Road Usage Lab_Winter_M&R 4_image_140915

4) Non è necessario cambiare le gomme con quelle invernali solo per un week-end. Assolutamente falso! In presenza di neve è pericoloso superare pendenze superiori al 4% ed è quindi necessario, per la massima sicurezza, montare gomme invernali.



5) I pneumatici invernali rallentano l'andatura dell'auto. Anche questo preconcetto è stato smentito. Infatti, proprio le gomme invernali permettono di raggiungere velocità elevate in tutta sicurezza, grazie alla maggiore aderenza stradale, alla migliore trazione e maneggevolezza  del veicolo.

Gita in inverno nei castelli della Valle d'Aosta

Con l'arrivo dell'inverno, archiviate le vacanze estive, si può cominciare ad organizzare un bella gita per trascorrere un piacevole week-end nei castelli della Valle d'Aosta! Certamente! Bisogna sfatare questo falso mito che nella stagione invernale non si possa viaggiare. L'importante è montare validi pneumatici da neve, ottimi anche con le strade gelate e che permettono di viaggiare bene in tutta sicurezza.


File:I castelli della Valle d'Aosta.jpg

Ideale sarebbe conoscere meglio i numerosi castelli della Valle d'Aosta, ben 70 sparsi nella regione! Si potrebbe cominciare dal castello di Issogne, nato come torre di difesa e successivamente ampliato dagli Challant, nel cui interno sono conservati numerosi affreschi della fine del '400. Sull'altro versante del fiume si staglia il castello di Verrès, e a pochi chilometri di distanza il castello di Saint-Germain, la fortezza più famosa della valle. Poco oltre, a Chatillon, si potranno vedere ben due castelli: quello di Ussel e quello degli Challant. Per concludere il più noto della regione, il castello di Fénis, la roccaforte dei Savoia, considerata la miglior rappresentazione del gotico della zona.


Terminata la gita nei castelli della Valle d'Aosta, prima di ritornare nella propria città e riprendere la quotidianità, è bene fare una visita ad Aosta , capoluogo dell'omonima regione, voluta dai romani, che ne intuirono la posizione strategica ai piedi del Gran San Bernardo. A testimonianza vi sono numerose rovine e la Porta Pretoria, dal nome romano di Aosta, Augusta Pretoria.

Per concludere questo breve viaggio nella Valle d'Aosta, muniti sempre di pneumatici adeguati per strade soggette ad intemperie, per conoscere questa regione senza pericoli, soprattutto se si viaggia con a bordo dei bambini, occorre fare un salto a Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco , nota località sciistica e luogo di cura per le malattie respiratorie.


File:Aosta.jpg


Quindi in una gita di  inverno nei castelli della Valle d'Aosta è possibile visitare in un solo week-end tutte queste località pittoresche, nonostante la nostra auto abbia pneumatici da neve, per sfatare il falso mito secondo cui montando tali gomme si debba viaggiare molto lentamente. 


Nulla di più falso. Gli attuali pneumatici da neve sono all'avanguardia e permettono di viaggiare liberamente ed in tutta sicurezza, alla volta di nuovi luoghi da scoprire, o anche per chi, ahimè, è costretto in città per impegni lavorativi.

Città che si possono visitare nel Veneto

Alcune città importanti che si possono visitare in veneto tra le quali Verona, Padova e Abano Terme con la descrizione dei luoghi da visitare alcune fotografie e video.

Verona


File:Rappresentazione di Romeo e Giulietta.jpgFile:Fotografia collage della città di Verona.jpgLa città di  Romeo e Giulietta "Verona" detta anche la città degli innamorati  dove ci sono alcuni dei principali monumenti del Venetononché una delle città più interessanti a livello artistico d'Italia. La casa di Giulietta per il turista di passaggio è la meta più sognata soprattutto per gli innamorati  e San Valentino è l'occasione per fare una visita alla città di Verona. La facciata in mattoni, l' architettura medievale e il portale in stile gotico il famigerato balcone e la statua di Giulietta nel cortile sono le attrattive da vedere di questa casa narrata dallo scrittore più famoso d'Inghilterra William Shakespeare. Shakespeare visse a cavallo fra il XVI e il XVII secolo, un periodo in cui si stava realizzando il passaggio dalla società medievale al mondo moderno. Elisabetta I salita al trono nel 1558, inaugurò un periodo di sviluppo artistico e culturale che da lei prese il nome continua a leggere...



Padova

Le principali opere da vedere a Padova sono:

- Basilica di S Antonio: costruita in onore del santo dai padovani nel XIII secolo, soprannominato  affettuosamente "il Santo". Con le sue numerose cupole di varie dimensioni ospita le reliquie del santo e sul suo sepolcro ogni giorno si fermano in preghiera centinaia di fedeli.

- La cappella degli Scrovegni splendidamente affrescata dal grande Giotto con  opere quali "Storie della vita della Vergine e del Cristo" e con il "Giudizio Universale" che anticipano l'innovazione dell'arte rinascimentale.


File:Padova - Fotografia della Cappella degli Scrovegni.jpg



 - Palazzo della Ragione: di origine medievale, sede dei mercati padovani, subì un devastante incendio nel 1420 in cui  si salvò solo l'immensa sala al piano superiore, soprannominata "il Salone" poichè alta 27 metri e lunga 80 metri continua a leggere...

Abano Terme
Questo è il posto dove si possono fare gite in un giorno, Abano Terme: cosa vedere c'è un grande centro termale dove si può trovare quello che si vuole: le vasche idromassaggio, il tutto con acqua calda termale e la ginnastica in acqua per cure termali. Se avete bisogno di un momento di riposo scegliete questa località "Abano Terme anche solo per un giorno". La grande piscina a temperatura controllata, la grotta con acqua a base sulfurea, ambienti studiati e che dire delle poltrone per il massaggio finale.


File:Fotografia della Piazza di Abano Terme.jpg


In estate si può fare una pausa nel grosso giardino delle piscine, all'ombra di un albero, bevendo qualcosa di fresco .I benefici terapeutici che si ricavano dalle acque delle terme, uniti alle organizzatissime strutture alberghiere che offrono ospitalità a moltissimi turisti ogni anno. Abano Terme è una delle località fango-terapeutiche, e termali in genere, più rilevanti del mondo continua a leggere...



I posti più belli da visitare in Puglia

Cosa visitare in Puglia luoghi dove andare in vacanza posti che si possono visitare e vedere nella regione  Puglia, con la descrizione dei luoghi dove andare in vacanza, i posti più belli della Puglia:  

Puglia cosa si può visitare?

Partiamo con la nostra guida parlando di alcuni luoghi e cittadine della Puglia. Chi decide di trascorrere le proprie vacanze in Puglia, terra solare e patria delle olive e delle mandorle, sappia che non potrà fare a meno di tornarci: ci sono molti luoghi da visitare in Puglia. I suoi sapori, i suoi profumi e i sui colori sono indimenticabili! Cosa visitare in Puglia iniziamo il nostro tour con: Castellana Grotte-Alberobello-Martina Franca, tre città leggermente arretrate rispetto alla costa adriatica, ma non per questo meno affascinante per trascorrere delle vacanze in Puglia. Gli articoli d'interesse si trovano sui link colorati di rosso:Castellana Grotte-Alberobello-Martina Franca


790px-Trulli_Alberobello11_apr06 (FILEminimizer)



Andiamo avanti con la descrizione dei luoghi da visitare in Puglia e ci fermiamo a parlare di Otranto. Il centro storico è circondato da delle possenti mura e ci si sente come di stare in una grande fortezza. Grandi pareti dorate custodiscono vicoli senza auto, proteggendo innumerevoli bei negozietti che vendono molti oggetti turistici e simili. In Luglio e Agosto è uno dei luoghi di ritrovo più popolari della Puglia.


File:Otranto dal bastione dei Pelasgi.jpg


Il mare della Puglia è qualcosa di veramente spettacolare e queste fotografie rappresentano in minima parte la bellezza di questi luoghi. Proseguiamo il nostro itinerario su cosa visitare in Puglia e parliamo delle isole Tremiti: un meraviglioso arcipelago di tre isole immerse nello splendido mare della Puglia. La durata del viaggio è di circa un ora di barca e vi porterà in un mondo nuovo pieno di scogliere, insenature sabbiose e boschi di pini, circondato dal luccicante mare della Puglia, l'Adriatico. 


Isole Tremiti



750px-Tremiti_01


La nostra breve guida su cosa visitare in Puglia continua con un'altra bellissima cittadina da visitare Vieste: una piccola cittadina della Puglia che si può visitare tutto l'anno ma, il periodo migliore per godere appieno di una vacanza a Vieste è il periodo di Luglio e Agosto. Il mare di Vieste è  pulito e limpido, soprattutto in alcuni punti fuori città. La storia della città risale all'epoca della colonizzazione greca. Il monumento che la domina è un castello del XII secolo da cui si può ammirare una veduta mozzafiato. 


Vieste



File:Gargano0004.jpg

Ti potrebbe interessare anche:


Alcune delle più belle città del Sud da visitare